Apertura finestre, quale scegliere?

Pubblicato il

Apertura finestre, quale scegliere?

La tipologia di apertura dell’anta di una finestra ha un ruolo importante nella realizzazione architettonica della casa, ma non è solamente un fattore estetico: a seconda dell’apertura, infatti, possono cambiare le performance e le modalità di manutenzione.

In alcuni casi, possiamo scegliere delle aperture particolari per risolvere questioni strutturali del progetto, in altri casi la scelta è strettamente legata al gusto personale.

Vediamo insieme quali sono le principali tipologie di apertura per gli infissi   e le sue peculiarità:

Ad anta unica:

  • Anta semplice: Indicata per specchiature anche di grandi dimensioni fino a 1,7 metri di base. 
  • Anta e ribalta: consente di areare la casa senza spalancare la finestra, grazie alla funzione di ribalta.

Anta a vasistas

Indicata per specchiature molto larghe e basse quando è sufficiente solo l’apertura a ribalta, utilizzata soprattutto in condizioni particolari, in mancanza di spazio e per architetture specifiche, come per esempio una finestra della mansarda.

A bilico orizzontale o verticale:

Ideale per specchiature di dimensioni particolarmente ampie, facilita l’apertura e anche la pulizia del lato esterno, si tratta di un sistema molto utilizzato nelle grosse vetrate, dove abbiamo abitazioni poste in punti molto interessanti a  livello panoramico, in cui dall’interno della casa c’è la possibilità di ammirare l’ambiente esterno.

A due ante:

  • A due ante semplici: Indicata per ampie specchiature garantisce un’ottima flessibilità di utilizzo.
  • Anta e anta/ribalta: unisce i vantaggi dell’anta semplice con quelli dell’anta/ribalta ,questo sistema di apertura permette di aprire la finestra ad anta in modo classico, ma anche di aprire parzialmente la parte superiore, in modo da ottenere ricambio d’aria senza spalancare la finestra.

Porta finestra:

Coniuga le funzioni di una porta con le prestazioni di una finestra anta/ribalta. Indicata per consentire l’accesso a terrazze e balconi in situazioni molto esposte alle intemperie.

 

 

Se hai perplessità o domande contattaci e ricorda che grazie all’Ecobonus del 50% oggi è possibile sostituire gli infissi usufruendo di uno sconto in fattura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *